Introduzione alla Floriterapia

Scritto da
Visite: 5768
Pin It

L'azione di questi rimedi è aumentare le vibrazioni e aprire i nostri canali affinché possiamo ricevere il Sé Spirituale, inondare la nostra natura con quella particolare virtù di cui abbiamo bisogno...Curano, non aggredendo la malattia, ma inondando il corpo con le splendide vibrazioni della Natura Superiore, in presenza della quale la malattia si scioglie come neve al sole.

(da Ye Suffer from Yourselves - Edward Bach)

 

I fiori di Bach o rimedi floreali di Bach sono una rimedio naturale basato sulla floriterapia ("terapia con i fiori"), ideata dal medico britannico Edward Bach.

 

Bach sosteneva la necessità che tale forma di terapia dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in quanto secondo lui chiunque ha le potenzialità e la sensibilità necessarie per effettuare autodiagnosi e autopratica. Sosteneva inoltre che la terapia dovesse avere carattere preventivo e scevra di effetti collaterali.

 

Alla base della floriterapia di Bach vi è il principio secondo il quale nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione principalmente la prevenzione e la conoscenza dei disturbi psicologici, i quali determinerebbero i sintomi fisici.

 

Il singolo fiore "curerebbe" il disturbo psicologico che ha causato, o potrebbe causare, un certo malessere fisico. Dietro ogni disturbo fisico ci sarebbe quello che viene chiamato "fiume di energia", originato a livello psicologico (come nel caso della rabbia, che viene scaricata in modi e zone del corpo differenti); pertanto, a ogni disturbo psicosomatico, provocato dallo sfogo dell’energia, corrisponderebbe, a monte, un ben preciso disturbo dell'anima.

 

Sulla base di tali principi sono stati distinti 38 "tipi comportamentali" di base, i quali corrisponderebbero a 37 fiori e un’acqua di fonte (la prima essenza ambientale mai ideata), la cui energia sarebbe in grado di riequilibrare l’organismo per riportarlo in armonia; in tal modo i sintomi tenderebbero a regredire.

 

I rimedi floreali scoperti da Bach rilascerebbero infatti nell’acqua (che fa da vettore), se opportunamente trattati, la loro "energia" o "memoria". Bach consigliava di cogliere i fiori al massimo della fioritura e nelle prime ore del mattino di un giorno assolato; il fiore, che non doveva essere intaccato da alcunché, veniva deposto in una ciotola d’acqua pura e veniva trattato secondo uno dei due metodi riportati nelle opere del medico gallese (metodo del sole).

 

 

 

 

Categoria: /