Argento Colloidale...

Scritto da Nancy Aharpour
Visite: 4560
Pin It

{flike}

Cari Lettori,

leggete questo accattivante articolo su come è possibileavere giovamento da questo metallo così prezioso!

Buona Lettura!


[tratto da /www.mineralicolloidali.com (acceduto il 18-9-2013)]

Nel regno dell’infinitamente piccolo nessuna funzione cellulare si può produrre correttamente se l’organismo non riceve tutti i minerali necessari al metabolismo. Infatti i minerali sono indispensabili per tutte le nostre funzioni vitali. Fin dalla notte dei tempi, uomini e animali hanno sempre consumato minerali, tra cui le cosiddette terre rare (sotto forma di argille, sali diversi, tessuti animali carne, ossa e verdure).

Purtroppo a causa dei nostri continui abusi, la terra coltivabile oggi è molto malata, e quasi totalmente anemica, quindi non più in grado di fornirci tutto ciò di cui abbiamo bisogno per vivere bene. Per questo motivo la carenza di minerali e/o il loro squilibrio all’interno dell’organismo, sono all’origine della maggior parte dei nostri mali attuali!!!

I minerali, soprattutto se assimilati sotto forma naturale e colloidale, rappresentano una risorsa straordinaria per il miglioramento del benessere fisico-emotivo e mentale. 

Ed è questo l’argomento che tratteremo in queste pagine.

Da molte ricerche sembra evidente che, la carenza di questi elementi essenziali basti a squilibrare tutto il nostro organismo, mentre la loro assunzione costante permette di recuperare rapidamente il proprio ottimale funzionamento.

È evidente che il pericolo per la salute della nostra buona vecchia Terra, si ripercuote drasticamente su quella di ognuno di noi. Infatti non possiamo considerarci come entità separate dall’ambiente che ci circonda, quindi anche il nostro equilibrio, sia fisico che energetico, dipende da questa simbiosi che formiamo con tutto ciò che c’è intorno a noi. 

 

L’Argento Colloidale Ionico è, in un certo senso, un pronto soccorso che sta comodamente in valigia. In caso di bisogno questo prodotto completamente naturale chiamato anche “antibiotico naturale” o “secondo sistema immunitario”, interviene in maniera eccellente a sostegno del nostro sistema immunitario, senza però sostituirsi ad esso.

È un rimedio estremamente efficace e pressoché privo di effetti collaterali per migliorare numerose problematiche. In parecchie centinaia di quadri clinici ne sono stati descritti gli eccellenti risultati.

In molte pubblicazioni si è dimostrato che agisce, in pochi minuti, contro tutti i tipi di batteri, virus, funghi e agenti patogeni, al contrario degli antibiotici chimici o un antimicotico che agiscono solo su una minima parte di agenti patogeni.

La sua efficacia è scientificamente provata nei confronti di 650 problematiche infettive, rispetto ai comuni antibiotici ad ampio spettro che riescono a combatterne solo una mezza dozzina.

L’Argento Colloidale Ionico agisce in pochi minuti (circa 6 min.) contro tutti i batteri patogeni e i monocellulari, ne basta una piccolissima quantità.

Può essere usato anche nelle malattie le cui cause sono ignote o non del tutto conosciute ed è ottimo ad uso preventivo per malattie infettive o per le allergie.

Ricavato dall’elemento minerale purissimo: l’Argento (non contiene sostanze chimiche né alcol). Viene chiamato Argento Colloidale Ionico perché il termine “colloidale” indica che l’argento è in particelle minuscole (più piccole di un globulo rosso o di un qualsiasi batterio) sospese in acqua bi-distillata mentre “ionico” indica che è sotto forma di ioni.

L’Argento Colloidale Ionico agisce in pochi minuti (circa 6 min.) contro tutti i batteri patogeni e i monocellulari, ne basta una piccolissima quantità. Può essere usato anche nelle malattie le cui cause sono ignote o non del tutto conosciute ed è ottimo ad uso preventivo per malattie infettive o per le allergie. Ricavato dall’elemento minerale purissimo: l’Argento (non contiene sostanze chimiche né alcol). Viene chiamato Argento Colloidale Ionico perché il termine “colloidale” indica che l’argento è in particelle minuscole (più piccole di un globulo rosso o di un qualsiasi batterio) sospese in acqua bi-distillata mentre “ionico” indica che è sotto forma di ioni.

DIFFERENZA TRA ARGENTO COLLOIDALE E ORGANICO

Prima di cominciare è importante sottolineare che stiamo parlando dell’Argento Colloidale Ionico e non di quello “organico” che, naturalmente, è completamente diverso.

Infatti l’Argento organico si ottiene diluendo lo pseudo colloidale in polvere (il cosiddetto argento proteinato, vitellinato, o caseinato). Mentre l’Argento Colloidale Ionico formato da particelle submicroscopiche è tutt’altra cosa.

Molto efficace e sicurissimo per persone, animali e piante.

Infatti non si conoscono casi di effetti collaterali e viene usato da millenni con meravigliosi risultati. Il termine “colloidale” indica che l’Argento è in sospensione, mentre “ionico” indica che è presente sotto forma di ioni.

Esistono molte documentazioni di assunzione di Argento Colloidale Ionico su persone e animali, anche per tempi prolungati, senza il minimo effetto collaterale e anzi con ottimi risultati. Infatti le particelle ultrafini dell’Argento Colloidale si diffondono gradualmente nel corpo attraverso i fluidi dell’organismo, esercitando così un’azione terapeutica prolungata nel tempo.

I COLLOIDI

I colloidi sono formati da infinitesimali di particelle, al di sotto delle quali la materia non può essere scissa senza che perda le sue proprietà intrinseche. La scissione in particelle microscopiche ultrafini comporta un enorme aumento della superficie totale di azione e quindi del loro effetto medicamentoso, oltre ad aumentare in modo significativo la possibilità di penetrare nell’organismo senza alcuno accumulo nei tessuti.

Da un punto di vista scientifico si parla di sistema colloidale quando sussistono tre condizioni:

  1. Le particelle devono essere insolubili;

  2. Presenza di diversi tipi di particelle come ad esempio l’Argento e l’Acqua;

  3. Le particelle debbono essere in fasi diverse come per esempio: gas, liquido o solido.

Perciò i colloidi sono: eterogenei, multifase e insolubili.

Queste particelle sono caricate elettricamente e dato che cariche elettriche uguali si respingono, questo permette di mantenere reciprocamente l’equilibrio.

Per questo motivo non bisogna usare contenitori o utensili di plastica (cariche elettrostatiche) o metallici quando si usa l’Argento Ionico. La carica elettrica positiva viene persa nel tempo (dura qualche anno) ma diminuisce molto più rapidamente se viene esposto alla luce a causa dell’interazione con i fotoni.

Dunque ricordatevi di conservare sempre l’Argento Colloidale Ionico al buio.

Il termine Colloide d’Argento (KOL’OID) indica una soluzione di particelle finissime di Argento puro in sospensione in acqua bi-distillata. Come funziona lo stato colloidale La maggior parte dei testi di chimica dedicano un intero capitolo allo stato colloidale, come se si trattasse di un caso molto speciale. In realtà, lo stato colloidale è l’unico stato che esiste in tutte le forme viventi.

Nell’acqua allo stato fluido, le sostanze chimiche vitali sono presenti in emiflusso, ovvero coppie elettriche di opposti in costante movimento in cui queste metà molecolari si avvicendano per creare complesse reazioni chimiche che costituiscono il processo della crescita e della riparazione.

In questo flusso di fluidi corporei sono presenti anche i germi patogeni, le cui coppie molecolari interagiscono con quelle corporee nella lotta per la sopravvivenza. Sono tutti parassiti che attaccano e si nutrono delle cellule del corpo dell’ospite e scaricano i loro rifiuti nei tessuti circostanti e nel flusso sanguigno.

Quando in questo flusso di fluidi è presente uno ione carico elettricamente o una micro particella di Argento Colloidale, fra le cellule di tessuto del corpo vengono selezionate soltanto quelle patogene che, per la semplice presenza dell’Argento Colloidale ionico, in modo catalitico soffocano, senza alcuna reazione nel processo che continuerà a ripetersi in continuità.

L’effetto dei colloidi si spiega con l’azione elettrica: le cellule danneggiate o prive di vita, vengono catturate per attrazione (come una sorta di calamita) dalla forza elettromagnetica dei colloidi, i quali convogliano le sostanze di scarto nel flusso sanguigno, eliminandole.

Lo stato cristallino, invece, è quello degli oggetti inanimati.

La maggior parte dei farmaci sono nello stato cristallino e, prima di poter fruire, il corpo dovrà convertirli allo stato colloidale. Questo comporta un certo impegno per il nostro corpo, che deve utilizzare tempo, energia ed efficacia.

Inoltre, durante il processo, alcuni elementi molecolari inutilizzati dall’organismo rimangono ad appesantire il corpo, che dovrà eliminarli in seguito.

Nel caso dell’Argento Colloidale Ionico, invece, non ci sono scarti.

Infatti secondo il Dr. Robert O. Beker, noto scienziato ed autore del libro “The body electric”, se si somministra l’Argento Colloidale Ionico si uccidono tutti i microrganismi, anche se resistenti.

Mentre secondo il farmacologo Rondaines molte specie di microbi, virus e funghi vengono disattivati solo al contatto con l’Argento Colloidale Ionico, evitando così di sviluppare il meccanismo di mutazione.

Neanche gli agenti infettivi altamente resistenti delle “armi” biologiche possono sopravvivere al contatto con l’Argento, infatti viene impiegato anche per combattere i virus più resistenti. Molti scienziati sostengono che esiste una relazione diretta tra la concentrazione dell’Argento Colloidale Ionico nel corpo e lo stato di salute del sistema immunitario.

Le persone con una bassa concentrazione di Argento Colloidale Ionico nell’organismo si ammalano più facilmente e più spesso di quelle che ne possiedono un contenuto molto più elevato.

Infatti non indebolisce affatto il nostro sistema immunitario, ma al contrario lo rinforza e lo sostiene.

Inoltre il corpo assimila solo l’argento colloidale Ionico di cui ha bisogno, quindi non c’è nemmeno il pericolo di un accumulo nell’organismo.

Il beneficio dell’accelerazione del processo di guarigione dovuto all’Argento Colloidale Ionico è stato scoperto dal Dr. Robert O Becker, il quale ne ha parlato nel suo libro “The Body Eletrics”. Con i suoi colleghi Becker ha osservato una varietà di tipologia di cellule dell’aspetto primitivo che sembravano del tutto analoghe a quelle presenti nel midollo dei bambini.

Queste cellule crescevano velocemente, producendo una quantità sorprendente e diversificata di forme cellulari primitive, incluse cellule completamente indifferenziate e rotondeggianti.   

{fcomment id=43}

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna