Salsine mille usi

Scritto da Daniela Basile
Visite: 781
Pin It

Vi propongo due salsine da utilizzzare sia per tartinare sia per condire un piatto di cereali, magari insieme ad altri ingredienti!

Salsina di carote e salsina di melanzane

Buon appetito a tutti!

salsa carote

SALSINA DI CAROTE

La carota è un vero e proprio alimento-farmaco. Già presso gli antichi Greci e Romani, che non ne conoscevano l'uso culinario, era consumata esclusivamente a scopo terapeutico. Il suo altissimo patrimonio, non solo di provitamina A, ma anche di altri preziosi nutrienti, la rende un ortaggio estremamente benefico per il nostro corpo, sia in caso di malattia che come aiuto per mantenerlo in buona salute e in efficienza. 

La carota agisce come efficace rimineralizzante e tonificante per l'organismo. Queste proprietà la rendono indicata anche per i disturbi della crescita e negli stati di demineralizzazione e carenze vitaminiche; è consigliata, inoltre, in caso di astenia. La ricchezza di principi nutritivi e l'elevata digeribilità fanno della carota un ottimo alimento, adatto anche per i bambini molto piccoli, che possono consumarla in purea o nelle pappe. È molto indicata anche per gli anziani.

Depurativa e rinfrescante, si utilizza anche negli stati di intossicazione e nella calcolosi.

Una delle proprietà a cui questo ortaggio deve la sua fama è la benefica azione sulla vista. La carota infatti agisce come protettiva della retina, grazie alla massiccia presenza di vitamina A.

Grazie alla presenza di carotenoidi, sostanze ad azione antiossidante, svolge un ruolo protettivo sui processi degenerativi delle cellule. Questi componenti infatti proteggono la delicata struttura delle membrane cellulari dall'azione ossidante distruttiva dei radicali liberi. Per questo motivo la carota è utilizzata a scopo preventivo o come trattamento di integrazione nelle forme tumorali, tra cui il cancro all'utero o al seno.

La carota è un ottimo regolatore delle funzioni intestinali: a seconda delle necessità, è in grado di agire sia come antidiarroico che come lassativo. Si potrà utilizzare quindi sia in caso di stipsi che nelle diarree, anche dei bambini.

È antiputrefattiva e vermifuga; è indicata per combattere le infezioni, ad esempio la colibacillosi, un'infezione provocata dall'escherichia coli, un colibacillo molto diffuso nel terreno, nelle acque e nel latte.

È consigliata inoltre nelle gastriti e nelle enterocoliti, infiammazioni dell'intestino tenue e del colon.

Agisce validamente come cicatrizzante gastrico e intestinale, viene perciò utilizzata nelle ulcere gastroduodenali.

È digestiva e carminativa, aiuta cioè l'espulsione dei gas intestinali; è utile nelle dispepsie, ossia nelle digestioni lunghe e difficoltose.

La carota è antianemica, in quanto favorisce l'aumento dei globuli rossi e dell'emoglobina, una proteina contenente ferro, a cui è dovuto il colore rosso del sangue.

Può essere utilizzata anche in caso di alterazioni metaboliche come iperglicemia, ipercolesterolemia e iperuricemia, rispettivamente un eccesso di zuccheri, di colesterolo e di acido urico nel sangue, ma essendo piuttosto ricca di zuccheri, se ne consiglia un uso moderato ai diabetici.

È importante assumere le carote condite con poco olio crudo, oppure insieme ad alimenti che contengono una percentuale di grassi: la vitamina A presente in questo ortaggio, infatti, essendo liposolubile, si assimila meglio se viene associata a queste sostanze.

La cottura più indicata rimane quella al vapore, che sembra anche favorire la biodisponibilità della provitamina A. Il betacarotene, a differenza di altre sostanze molto sensibili al calore, è moderatamente termoresistente, in più, essendo liposolubile, non ha la tendenza a disperdersi in acqua. 

Dal punto di vista della Medicina Cinese,  la carota ha natura termica neutra/fresca, sapore dolce, rafforza il sistema digestivo, aiutando anche la digestione. Cruda rinfresca.

INGREDIENTI PER LA SALSA DI CAROTE

  • circa 700 gr di carote
  • circa 120 gr di olio extravergine di oliva
  • 3 o 4 cucchiai di acidulato di umeboshi
  • succo di mezzo limone

Pulite le carote, tagliatele a pezzetti e scottatele in acqua bollente per 3 minuti circa. Frullate tutti gli ingredienti in un frullatore. Mettete nei vasetti di vetro. Si conservano in frigo per qualche giorno. Con questo procedimento, si possono preparare altri tipi di verdure. Ad esempio le zucchine, magari aggiungendoci qualche foglia di menta, per rinfrescarci un pò.

salsa melanzaneSALSINA DI MELANZANE

La melanzana, appartenente alla famiglia delle Solanaceae (come i pomodori, peperoni e patate), è un ortaggio tipicamente estivo che non può essere consumato crudo, per via della solanina, una sostanza tossica; l'alta temperatura della cottura riduce la quantità di questa sostanza tossica. 

Grazie al suo alto contenuto di acqua, la melanzana è considerata innanzitutto depurativa dell'organismo; la buona presenza di potassio e di altri minerali le conferisce proprietà rimineralizzanti e ricostituenti. Le melanzane contengono, inoltre, alcune sostanze amare, presenti anche nelle foglie di carciofo, che contribuiscono a stimolare la produzione di bile ed anche ad abbassare il tasso di colesterolo "cattivo" nel sangue. La buona quantità di fibre ne fa un ortaggio consigliato in caso di stipsi.

La medicina popolare le riconosce anche attività antinfiammatorie; tradizionalmente, le foglie della pianta venivano usate, in preparazioni particolari, contro ascessi ed emorroidi.  La buccia può essere consumata ed è una buona fonte di sostanze nutritive. 

Dal punto di vista della Medicina Cinese, la melanzana ha natura fresca/fredda, quindi adatta in estate, ma attenzione a chi ha un deficit di milza e diarrea.

INGREDIENTI PER LA SALSA DI MELANZANE

  • 1 melanzana tonda
  • Sale
  • una manciata di capperi preferibilmente sotto sale
  • olio extravergine di oliva
  • una manciata di basilico
Mettete la melanzana intera a grigliare su una piastra preferibilmente di ghisa. Quando si è arrostita, togliere la buccia e mettere la polpa in un recipiente, spezzettandola con un mestolo piatto di legno. Aggiungere il sale, l'olio,  una manciata di capperi, sciacquati in precedenza e tagliuzzati e il basilico. Mettere in un vasetto di vetro e conservare in frigo per qualche giorno. Anche questa salsina si può usare per condire un piatto di cereali o per tartinare, magari con l'aggiunta di una fettina di pomodoro sopra.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna