Geobiologia

Scritto da
Visite: 6757
Pin It

 

La Geobiologia in genere si occupa di ricercare le zone in cui i fattori di influenza sono alterati, queste zone alterate vengono chiamate geopatiche.

Le alterazioni dei fattori di influenza può essere dovuta a:

  • Acqua sotterranea in movimento
  • Faglie
  • Contatti stratigrafici
  • Rete di INTERAZIONE NATURALI (Hartmann, Curry e altre )
  • Cavità
  • Anomalie

Iniziamo quindi ad analizzare ciascuna di esse, le loro caratteristiche, le loro capacità di influenza.

ACQUA SOTTERRANEA IN MOVIMENTO

La ricerca è relativa alla sola acqua in movimento. E’ quella che può essere rilevata dal Geobiologo o dal Rabdomante, ed è quella che crea dei problemi a chi vive per lunghi periodi sulla verticale.

FAGLIE

Con il termine di “FAGLIA” si intende una Frattura in una massa rocciosa, ai lati della quale siano avvenuti scorrimenti che hanno spostato, l ’uno rispetto all’altro, i blocchi situati da bande opposte della superficie di frattura.

La superficie più o meno inclinata lungo la quale avviene il movimento dei due blocchi di roccia è detta piano di faglia.

In base ai movimenti di un blocco di roccia rispetto all’altro avremo differenti tipi di faglie.

Qui di seguito descriviamo i seguenti tipi di faglie.

FAGLIA NORMALE O DIRETTA

In questo tipo di faglia, c’è uno scivolamento del blocco roccioso al di sopra della parete di faglia rispetto all’altro. Questo tipo di faglia si trova in aree caratterizzate da distensione (i due blocchi di roccia si allontanano l’uno rispetto all’altro ).

FAGLIA INVERSA

In questo tipo di faglia, il blocco roccioso al di sopra della parete di faglia sale rispetto all’altro. Questa faglia è tipica dei regimi di compressione (i due blocchi di roccia si spingono uno contro l’altro ).

FAGLIE TRASCORRENTI

In questo caso, i due blocchi di roccia scorrono uno di fianco all’altro. Il piano di faglia è verticale. Si parla di faglia trascorrente destra o sinistra a seconda del movimento.

CONTATTI STRATIGRAFICI

Esistono altri fenomeni di disturbo tipici delle zone nelle quali strati di composizione geologica diversa vengono in contatto. In genere può succedere che vengano a contatto materiali con caratteristiche diverse ad esempio sabbie e argille, i punti di contatto generalmente possono lasciare infiltrare acqua piovana, o acqua di falda, i due materiali hanno valenza elettrica diversa, e quindi si comportano come una grande pila, la zona sulla verticale risulta così essere fortemente disturbata.

 

RETE E NODI DI HARTMANN

E’ la rete più nota e prende il nome dal suo scopritore il medico Tedesco Dott. Hartmann. E’ un reticolo a maglie rettangolari con orientamento Nord-Sud magnetico ed Est-Ovest magnetico, i lati delle maglie in direzione Nord-Sud misurano circa 2,00 ml e quelli in direzione Est-Ovest circa 2,50 ml., le fasce hanno uno spessore di circa 20-21 cm.

I punti disturbati sono gli incroci del reticolo chiamati nodi.

Per il Dottor Hartmann un nodo posto su una Faglia o su acqua in movimento rappresenta il cosiddetto "Punto Cancro", è sicuramente un punto molto critico, come sono critiche tutte quelle zone ove si trovano sovrapposti due segnali geopatici, esempio:

  • l’incrocio di due segnali d’acqua,
  • l’incrocio di una faglia con un segnale d’acqua,
  • ecc.

Figura 1 = Rete di Hartmann

RETE E NODI DI CURRY

E’ una rete che prende il nome dal suo scopritore il Dott. Curry. E’ un reticolo a maglie rettangolari con orientamento a 45° rispetto alla rete di Hartmann con maglie che misurano circa 3,50 ml per 3,50 ml.  le fasce hanno uno spessore di circa 50 cm.

I punti disturbati sono gli incroci del reticolo chiamati nodi.

Tutte queste situazioni di disturbo hanno una interazione con la nostra salute, come dimostrato da

diversi studi effettuati. In particolare interagiscono sulla qualità del sonno e del riposo notturno.

Figura 2= Rete di Curry

 

ESPERIENZE DIRETTE (tratte dal sito di TIZIANO GUERZONI Geobiologo e docente presso l'Accademia di Naturopatia A.N.E.A.)

Vorrei portarvi un esempio rilevato frequentemente nella mia attività di geobiologo, mi è capitato almeno 20 volte di trovare una situazione nella quale sono stato chiamato per un rilievo ed ho riscontrato una geopatia (acqua in movimento, frattura, discontinuità, nodi di Hartmann, nodi di Curry  sul lettino di bambini piccoli, e di questi 18 manifestavano fenomeni di insonnia, agitazione e irrequietezza, non volevano andare a letto; con il semplice spostamento del lettino in zona neutra, dopo una settimana (generalmente per la durata di alcuni giorni i sintomi possono peggiorare), in almeno 15 casi mi è stato riferito che la situazione era diventata perfettamente normale, (quando vi sono casi particolari, dopo 15 giorni normalmente telefono per chiedere informazioni ).

Un altro esempio rilevato frequentemente è quello che deriva dalle persone che la mattina si alzano stanchissime, o la sera non hanno voglia di andare a letto e spesso preferiscono dormire sul divano. La prima persona che aveva questo genere di problema ero io, prima di iniziare l’attività di geobiologo, uno degli esempi di rilievo si riferisce alla mia camera da letto, dove ero arrivato a manifestare i sintomi di: - stanchezza cronica - sonno agitato ( mi alzavo al mattino di traverso nel letto ) - mi alzavo la mattina stanco - soffrivo di dolori cervicali - mi ero molto gonfiato non riuscivo più ad indossare gli abiti.

Iniziando a frequentare corsi di geobiologia mi accorsi di avere zone di disturbo sotto il letto, e dormendo da solo nel letto sul lato destro, mi spostai sul lato sinistro e dopo alcuni giorni iniziai a dormire molto meglio, iniziai a sgonfiarmi, dopo un mese si ridussero i miei dolori alla cervicali (soffrivo molto e a volte dovevo rimanere a letto dal dolore ). Visti i risultati, da una curiosità lo studio della geobiologia divenne un vero interesse e infine una attività.

Di casi simili al mio ne ho riscontrati diversi nella mia attività, e questo mi fornisce una grande convinzione a continuare. Ricordo un caso in particolare di una persona che preferiva dormire sul divano, era una persona molto sensibile, quando mi chiamò a fare il rilievo riscontrai che c’era acqua in movimento esattamente sotto il suo letto, mentre il divano era in zona neutra.

Ho riscontrato problemi anche in uffici, o scrivanie nelle quali ragazzi studiavano, molto spesso i ragazzi preferivano studiare sul tavolo di cucina o in altri posti, è bastato spostare la scrivania per farla riutilizzare nuovamente.

Materiale Tratto dalle dispense del III Anno della Scuola di Naturopatia A.N.E.A. a cura di Tiziano Guerzoni e dal suo sito personale http://www.tizianoguerzoni.com

 

Categoria: /